Un pensiero su ““Niente sarà come prima” 21 maggio ore 21.30

  1. L’ho ascoltata per la prima volta nel web in air di Amandola (“Niente sarà come prima”) ed è stata una bella sorpresa. La ringrazio per gli interessanti spunti di riflessione che ci ha pennellato con leggiadra maestria. Ibridare e cercare nuovi linguaggi, ma anche discernere e trovare un senso a ciò che accade per avere un visione futura. Fare memoria del passato, senza pretendere però di replicarlo acriticamente nel presente. Una pandemia che ha scatenato un’emergenza sanitaria inimmaginabile e che inevitabilmente è diventata anche sociale ed economica. Una “catastrofe” che ha fatto emergere ciò che stava sotto il sistema sanitario nazionale. Una cesura epocale che ci costringe a ripensare su come stabilire nuovi sistemi sociali per sostenere la nostra salute psicofisica, come organizzazione il lavoro e come strutturare un sistema economico che non diventi disumanizzante. Senza trascurare la dimensione della salute spirituale e quindi una chiesa ospedale da campo sussidiaria, ma non statale. E molto altro ancora. Sicuramente bisognerà ragionarci su.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...